Quando si parla dei dintorni di Napoli, quasi sempre si fa riferimento alle splendide e note isole di Capri, Procida e Ischia o alla meravigliosa Pompei, ma Posillipo, piccolo quartiere residenziale collinare della città di Napoli presenta un paesaggio senza eguali ed è sede di beni architettonici e culturali di grandissimo prestigio come il Parco archeologico di Posillipo e e l’Area Marina Protetta del Parco Sommerso di Gaiola.

Il nome deriva da Pauslypon ovvero “tregua dal pericolo”, qualcosa che fa cessare il dolore. Ed è effettivamente così, Posillipo con i suoi panorami, le insenature, le scogliere, le baie, la vegetazione è un luogo incantato, dove il tempo sembra essersi fermato, in cui realmente è possibile vivere una vacanza da sogno all’insegna di puro relax, divertimento, escursioni, interessanti tour culturali. Una vacanza adatta a tutta la famiglia.

La nascita di Posillipo è antichissima, questo luogo già figurava nelle scritture degli antichi Greci, che furono i primi ad abitarla. Inoltre, si possono ammirare resti di un antico anfiteatro romano.

In epoca moderna fu poi costruita Via Posillipo, una lunga strada che dal porto di Mergellina costeggia la riva e da cui è possibile ammirare i panorami sul Golfo di Napoli e la costiera amalfitana che lasciano senza fiato.

Percorrendo dagli inizi Via Posillipo è possibile ammirare il meraviglioso Palazzo Don’Anna (1642), opera del grande architetto Cosimo Fanzago e la chiesa di Santa Maria del Faro. Tutta la zona è costellata da splendide ville residenziali risalenti all’800, come Marechiaro Villa & Relais, ma anche da parchi, torrette, terrazze. Sempre percorrendo la via si incorre nel Mausoleo Schilizzi del 1881 nato come sepolcro di famiglia e trasformatosi in ara monumentale in ricordo dei caduti durante la Grande Guerra. Sempre a Posillipo Villa Rosebery, residenza estiva del Presidente della Repubblica.

Interessante sito da scoprire sono le Grotte di Seiano, un tunnel di tufo lungo 770 metri scavato in epoca romana che congiunge Coroglio con la zona della Gaiola passando sotto la collina di Posillipo e che dà accesso al parco archeologico-ambientale di Posillipo. Nel parco è possibile ammirare i resti della residenza di Publio Vedio Pollione e, sempre nel parco, si trovano l’area dell’antico Teatro Maggiore e dell’Odeion, dove in antichità si tenevano le audizioni di poesia e musica.

Dal borgo di Marechiaro alla baia di Trentaremi si estende un’area marina protetta che è conosciuta come il Parco Sommerso della Gaiola (42 ettari di mare protetto). Dalla Baia di Gaiola è possibile raggiungere Marechiaro, dove si trovano numerosi e caratteristici ristoranti tipici dove mangiare specialità partenopee a base di pesce. La baia di Trentaremi rientra sempre nei confini del parco della Gaiola ed è un vero anfiteatro naturale nato dall’erosione continua del mare e del vento.

Altro importante sito di Posillipo, ideale per far giocare i bambini, è il Parco Virgiliano o anche conosciuto come Parco della Rimembranza, uno dei principali punti dalle cui terrazze panoramiche è possibile ammirare il Golfo di Napoli. Anche se non esistono prove fondate, la tradizione narra che il poeta Virgilio sia stato sepolto proprio qui.

Lo staff di Marechiaro Villa & Relais sarà lieto di organizzare durante il vostro soggiorno splendidi tour tematici alla scoperta di questi luoghi con guide multi-lingua specializzate.